Naufragio!

NOTA


Ad unica eccezione di questa nota, del “servizio fotografico” e di qualche spruzzata di grassetto e corsivo alla “come viene viene”, tutto il contenuto di questo post è il frutto di una missiva ricevuta da un viaggiatore occasionale che spero continuerà assiduamente a viaggiare per questi mari (pulegge e alternatori permettendo) o almeno a missivare con costanza contenuti simili, dato che difficilmente un mandriano par mio potrebbe fare altrettanto.


 

 


Prologo


Driiinnn

Driiinnn

Grunf

Driiinnn

Driiinnn

Grunt

Driiinnn

Driiinnn

Pro … AH-HEM … Pronto!
Cicicì cicicì cicicì
Scusa Lothar, non ho capito, puoi ripè
Hiii hiii hiii la mia barca è andata a fondo hiii


Flash-back


 

Driiinnn

Driiinnn

Grunf

Driiinnn

Driiinnn

Grunt

Driiinnn
Driiinnn
 
Pro … AH-HEM … Pronto!
 
Ciao Nasturzio, vieni a vedere che bel paranco a quattro pulegge che ho trovato nella rumenta

Bello, davvero, Lothar. Ma

Ma?

Ma il cavo è tutto rugginoso, pieno di spini e di strozzature, le pulegge son tutte consumate, certo per via che i perni hanno troppo gioco, che l’hanno preso perché hanno girato a lungo sotto forte carico e senza grasso

E quindi?

E quindi non è sicuro per il lavoro che vuoi fare tu, Lothar, perché giusto ieri ho letto un libretto su come si controllano cavi e pulegge, e codesto paranco ha tutte le stimmate del paranco che sta per cedere; perciò, che sotto ai carichi sospesi non ci si deve stare già lo sai, ma stavolta è proprio TAS-SA-TI-VO. Non ci stare sotto al carico sospeso perché questo cavo si strappa all’altezza del collegamento al paràn…

Seeehhh! Guarda:

gniiik gniiik gniiik

lo vedi che tiene

 

(Lothar in questa occasione apprenderà che quando si alza il carico lo sforzo non è ugualmente ripartito sui vari rami del cavo, ma è massimo sul ramo che va al verricello e minimo su quello fissato al paranco.

Il contrario succede quando si inizia a calare: la sollecitazione si concentra sull’attacco al paranco, che era il più rugginoso e spinoso e strozzato che avessi mai visto fino a quel momento

MA

questo discorso era troppo lungo e teorico per essere svolto appieno, con lui attento alla manovra, questo blocco di cemento di un paio di tonnellate all’altezza del mio naso, nel rumore del motore, cento cose da tenere d’occhio, tra le quali soprattutto che nessuno tenesse i piedi sotto ai bordi del blocco …)

 

Ora calo eh!

gniii-gnik gniii-gnik gniii-gnik

ecco, l’hai visto che tiene beniss…

SBRANG!

 


Tempo attuale


Tutti salvi?

Si si, però

Però?

Però la barca

hii hiii hiii

La barca?

La Barca

E’ andata a fondo, hiii hiii

 


Flash-back


Driiinnn

Driiinnn

Grunf

Driiinnn

Driiinnn

Grunt

Driiinnn
Driiinnn
 
Pro … AH-HEM … Pronto!
 

Oh ciao Nasturzio, vieni a vedere che bella barca che devo portare da Genova a Trieste

Bella! davvero, Lothar. Ma

Ma?

Ma la cinghia dell’alternatore mi sembra troppo tesa

E quindi?

E quindi il cuscinetto dell’alternatore si potrebbe danneggiare rapidamente

Maddài, ho fatto verificare tutto dai meccanici del cantiere proprio ieri, e tanto, anche se resto senza alternatore, ho il generatore autonomo: elettronica e servizi mi funzionano comunque.

Sì, però

Si però, cosa?

ehm

sù, dici

ecco

all’alternatore gli si potrebbe anche stroncare l’albero, e la puleggia potrebbe essere fiondata in giro a rompere roba

ehh ma che vai a pensare, dài molla ‘sto ormeggio e vediamo se si parte.

 


Avanti veloce


Driiinnn

Driiinnn

Grunf

Driiinnn

Driiinnn

Grunt

Driiinnn
Driiinnn
 
Pro … AH-HEM … Pronto!
 

Ciao Nasturzio, sono a Crotone.

Tutto bene?

Sì, però

però?

Però la puleggia è partita, insieme a un pezzo di albero dell’alternatore, e ha rotto la pompa del gasolio …

 


Tempo attuale


 

Ma come è successo che la barca è affondata?

Abbiamo perso la chiglia, hiii hiii hiii

E?

E si è capovolta, hiii hiii

 


Flash back


Driiinnn, eccetera

Oh ciao Nasturzio, mi imbarco a Malmoe come Secondo sul Paolina, yacht a vela di ventisette metri, per portarlo a Southampton a prepararlo per il Giro del Mondo

Oh, mi compiaccio, Lothar.

Grazie, Nasturzio, ma

ma?

Ma c’è un problema con l’accoppiamento deriva-scafo

(descrive il problema; vedi Breve Nota Tecnica, in 1).

Pronto, ci sei ancora Nasturzio?

Sì sì, ci sono. Pensavo

OH! E cosa pensavi?

Pensavo che ti conviene tenere passaporto e quattrini vicino all’uscita, perché prima o poi codesta barca perde la deriva si capovolge e va a fondo.

E dunque?

 


Tempo attuale


E dunque, dopo avere insieme al mio Comandante comunicato e formalizzato e cartabollato e contestato e denunciato il difetto di costruzione;

 

attesoché

– il Cantiere Costruttore ha scritto un chilo di carte per dire che era tutto a posto, dopo che avevano (ri)stretto i bulloni della chiglia [vedi Nota Tecnica] a coppia doppia di quella di progetto, naturalmente senza registrarlo sul Giornale dei Lavori perché la Coppia di Serraggio DEVE essere quella di progetto altrimenti BISOGNA ricalcolare la stabilità di TUTTA la struttura;

– ciononostante il Comandante ed io (l’ Equipaggio) non eravamo convinti, tanto che richiesto dall’Armatore di portare il battello nel Pacifico l’Equipaggio ha dichiarato preferire essere sbarcato immediatamente lì dove si trovava, e cioè praticamente su uno scoglio alle Antille;

– Armatore ed Equipaggio addivenivano a raggiungere -via Azzorre- il cantiere di XxX in Spagna, autorizzato dal Cantiere Costruttore a interventi anche strutturali;

– concordato tra Armatore e CEO del Cantiere Costruttore un incontro in saletta VIP dell’aeroporto di XyZ, praticabile -l’aeroporto, ovviamente- ai loro rispettivi jet privati, per discutere la delicata faccenda;

– stavamo appunto arrivando in porto quando … snif … sob …

 

Ma dimmi con calma come è andata

STACK! STATACK! STRATATACK! si strappano uno dopo l’altro i bulloni che tengono la chiglia

e questa piccola nave da s-s-sei m-m-milioni di euro,

…pur ben zavorrata, almeno alla partenza, con Borgogna, Picolit e innumerevoli barattoli da un chilo di caviale del Volga…

si gira su un fianco, la sua immensa vela da cinquantamila euro già drappeggiata come un sudario. E sarebbe rimasta a galla fino all’arrivo dell’enorme nave-recupero che la avrebbe potuta sollevare con la più piccola delle sue gru…

MAaaa…

intanto che

Armatore del Paolina, Armatore della nave-recupero, Assicuratore della barca, Assicuratore del Cantiere, Assicuratore del Subappaltatore che aveva fuso la chiglia, Capitaneria di Porto – Centro Controllo Elicotteri – Ditta Sommozzatori – Vedette Ambientaliste, Assistenti, Tirapiedi, Avvocati e Portaborse

eccetera

si mettevano d’accordo,

come Moby Dick trafitta dall’ arpione di Achab esalava l’ultimo respiro fra sangue e schiuma, così l’elegante pànfilo, esalando

ehm

….

ma che dico, esalando?

 

Come drago dalla bocca fiammeggia,

ed arrostisce come e più di un forno,

intanto che la barca ancor galleggia,

fra li rottami suoi già sparsi intorno

 

ma quale esalando!

 

dallo scarico del gabinetto

lasciato aperto da un Passeggero-Ippopotamo

-il quale poi avrà bisogno di una zattera tutta per lui perché, oltre ad essere centoquaranta chili, aveva scelto proprio il momento del comando “Abbandonare la Nave” per alleggerirsi della parte meno nobile e più recentemente acquisita (cetriolini sottaceto, borsch e vodka) del suo sovrappiù-

dallo scarico del gabinetto dicevo

non esala, ERUTTA un getto di materia oscura,

che il ricordo rinnova la paura.

E dopo alcune ore di agonia

mentre già alcuni piragnas giunti in motoscafo cercano di ritardare l’affondamento del Paolina alleggerendolo di cime e vele, arredi e strumenti, attrezzi e scorte, la bussola, la cassaforte

Lothar

Sì, Nasturzio?

Su, dài

Snif

si inabissava.

il resto

snif

sob

già lo sai

il sudario s’è detto

dunque, l’ immensa randa,

sob

snif

quale ala di farfalla agonizzante

insomma, si inabissa e, picchiando sul fondo, pieno d’acqua come era,

hii hiii hiii

si sfascia completamente.

 


Tempo attuale


Il Comandante del Paolina, avendo preso il mare pur avendo scritto che non si fidava della barca, ora rischia il ritiro della patente, e peggio.

 


Prequel


 

Anche perché al Porto di Armamento lo aspettano i Gendarmi con il blocchetto delle multe in mano, dato che avvicinandosi lo yacht a Gibilterra dalle Azzore, in occasione del suo genetliaco l’Armatore, un Russo ben marinato nella vodka per disintossicarsi dal ron dei Caraibi, ha pensato di far festa lanciando in rapida successione nella notte illune tutti i razzi di segnalazione che c’erano a bordo -una dozzina di pìroli da cinquantamila candele che ci mettono un bel minuto a scendere appesi al loro paracadutino dai trecento e passa metri che raggiungono.

Non li dovreshti lan-shiare, sai Tovà-rissch? E’ proibitisshimo! AHHHhahahahaaa!

“Oh beh Comandante” -fa spallucce l’ Armatore- “siamo in mezzo all’ Oceanoski, chi vuoi che ci veda”.

Naturalmente il Comandante -se non fosse stato marinato nel cognac- per immobilizzare Army avrebbe potuto chiedere manforte al suo Secondo, il nostro Lothar -un massiccio biondo, occhi di ghiaccio, cintura nera di karate, il quale se non fosse stato a sua volta marinato nel bourbon

senonché

———–

(a questo punto nel Libro di Bordo manca una pagina) [nota 2]

————

 


Tempo Storico


 

segue da Libro di Bordo:

Registraz. Comunicaz. Radio

Attenzione imbarcazione al punto X;Y, direzione tale velocità tale, qui Comando Marina Militare Inglese Gibilterra rispondete passo

Ehm … HEM … qui Lothar, Sheco-ondo di Pao-o-olina,

HIP

scusate

a-aavanti Comando Ma-a-arina

Secondo di Paolina, è poeta lei con codeste rime? è due ore che chiamiamo; intanto registriamo vostra negligenza nell’Ascolto Radio, e poi vogliamo parlare con il Comandante

ORPO!

Come dice scusi?

che lo chiamo sùùùbito subito Scignor Comandante di Gilb

Sgiibiiltèèèerra

Ales-shandro … HIP … ALES-SHAN-DRO!

mh

ti vogliono alla radio

chi?

Coamndo Glibit

gibiltèèèrrààà aahhahahaaaaa!

ORPO!

Sì Coman … HEM … HRUMPF … sì Comando Ma-a-arina,

HIP

scusi

qui Comandante Pa-o-olina

Anche lei con  ‘ste rime del menga? ci risulta che dalla vostra posizione sono stati lanciati Segnali di Soccorso.

Ehm … sì … beeeh …. shioè …

Ma dato che mantenete rotta e velocità , mi dite che problemi ciavete?

Ecco … uhm … eh …

Bene Comandante, dato che ipotizzavamo fosse in atto una azione pirata ai vostri danni abbiamo inviato un caccia torpediniere, che dirige su di voi a tutta forza, e a luci spente per approfittare dell’effetto sorpresa, che è la base per un attacco preventivo ben condotto  – ma non vedo perché io debba star qui discutere questioni tattiche con lei….

…La nostra nave dunque torna indietro; naturalmente le verranno fatturate alcune centinaia di migliaia di euro; capirà, trecento uomini d’equipaggio, il carburante, la partenza scramble, l’elicottero armato

l’elicò-l’elicò-l’elicò …

E data la sua posizione anche queste filastrocche sono fuori luogo, sa? Certo! elicottero armato, più l’aereo cisterna per rifornirlo in volo, il ricognitore Grumman a largo raggio, l’ AWACS per coordinare il tutto, e tutti i mercantili nel raggio di cento miglia (marine, naturalmente) che convergono su di voi.

Ora gliela fo io la rima

e andiamo a pari con quella sua di prima.

Quando rientra, faccia la cortesia:

passi in Gendarmeria; 

si porti i documenti 

una borsa d’indumenti

e lo spazzolìn da denti.

 



1: Breve Nota Tecnica.

Ehm

In realtà non è tanto breve …

 

 

2: ritrovata, ma sotto NDA

Advertisements

5 thoughts on “Naufragio!

  1. La Breve Nota Tecnica, in realtà non è tanto breve. Ecco intanto la parte introduttiva.

    ——————————

    Buongiorno

    HA-RUMPF

    BUONGIORNO, EH!

    ?!?@

    BUONGIORNO, EH!

    Buongiorno – buongiorno – bongiorno –‘giorno – orno

    bene basta così, non perdiamo altro tempo in salamelecchi.

    Dunque,
    l’altra volta avete chiesto cosa vuol dire che “si stacca la chiglia”?

    scusi posso andare in bagno?

    NO NON CI PUOI ANDARE, VABBENE?

    DUNQ

    ehm

    Dunque

    Scusi, ma “dunque” si dice alle conclusioni, qui ancora non siamo alle premé

    E NON CI ARRIVEREMO MAI, SE NESSUNO TI STROZZA!

    OOOHHH!

    DUNQUE!

    mh

    Dunque,

    Le barche a vela (almeno quasi tutte quelle moderne) hanno, appesa sotto lo scafo, una appendice a forma di pinna, generalmente in ghisa o piombo, detta appunto pinna, o anche chiglia;
    la chiglia oltre ad avere la funzione di fornire la Reazione che permette al Sistema Barca-Vela di spostarsi in Direzione diversa da quella del Vento che lo muove*,
    ha anche quella di abbassare il BariCentro -Punto di Applicazione della Forza Peso-
    al disotto del MetaCentro -Punto di Applicazione della Forza di Galleggiamento

    MC di un natante dato si sposta

    Scusi

    siiiìì?

    Perché MC si sposta?

    Ma come perche’! PORCACCIA MISERIA! Tutte le sante volte bisogna ridire sempre le stesse cose! MC si sposta perché si trova sul Luogo delle posizioni che PdA di FdG può assumere
    in funzione della Forma del Natante
    e della sua Inclinazione rispetto ad un piano di riferimento.

    il Ribaltamento di solito avviene di lato, e quindi è una Rotazione -chiedete a La Palisse se non ci credete- attorno ad un asse passante per MC, e circa parallelo all’ Asse di Rollìo, il quale anche varia secondo Inclinazione e Forma.

    La FdG forma con la FP una Coppia,
    avente Braccio BC—>MC
    questo Braccio essendo variabile
    e varia in funzione di VS.

    VS?

    Vedi Sopra.

    ???

    Forma Natante x Inclinazione Natante.

    FP e FG in media si equilibrano in Tempo di Secondi, quindi possiamo scrivere:

    Coppia = PAFP x FP + PAFG x FG = BC—MC;
    Braccio = FP + FG x IN + FN.

    Come abbiamo appena dimostrato, quanto a scrivere si può scrivere, ma non è detto che significhi qualcosa, ma ci vorrebbero delle formulazze da paura, che vi risparmio ché tanto le sapete già.

    E quindi?

    MA COME “E QUINDI”! per mille bombarde! “E quindi” cosa?

    E quindi, a cosa serve ‘sta Coppia?

    SERVE A SFONDARE LA TEST

    ehm

    Serve a fornire il Momento Raddrizzante.

    Infatti, in un caso avvenuto di recente, copia conforme di altri pregressi, per cui si sa da sùbito che un accoppiamento scafo-chiglia imperfetto è parecchio predittivo di ribaltamento

    ….

    ma sarà meglio che proietti i disegni di costruzione

    Come potete vedere, la chiglia del Paolina è

    sigh

    snif

    era
    tenuta da potenti perni prigionieri, solidali con grosse reggette in bronzo annegate nella fusione di piombo; questi perni attraversano lo scafo, in vetroresina, passando poi da fori in spesse piastre di acciaio -che quando vi si serra contro un dado, distribuiscono la forza su aree grandi.

    Se le due superfici -scafo e chiglia- non sono complementari, la pressione media esercitata dal tiro dei dadi sull’accoppiamento, data la coppia di serraggio, non varia, ma in alcune zone ristrette si hanno dei picchi; essendo il piombo malleabile, esso si schiaccia in corrispondenza dei punti di contatto

    nel caso la chiglia fosse stata in ghisa, le sue eventuali prominenze avrebbero sgretolato la vetroresina, con lo stesso risultato finale, e cioè che

    sbatti sull’onda oggi, e sbàttici domani, il tiro si allenta e si forma gioco e allora i prigionieri non lavorano più solo a tensione ma devono sopportare anche flessione e taglio

    e sopporta oggi, e sopporta domani, alla fine si snervano e si strappano

    anche perché il rimedio alla bersagliera è di aumentare la coppia di serraggio dei dadi

    e così i perni prigionieri si snervano prima.

    E quando -STACK- ne parte uno, -STRATATACK- partono tutti.

    Ecco qui un breve filmato, fortunosamente scampato al naufragio, di quei frenetici momenti:

    ———————–
    Fra cielo ed onde
    ulula il vento.
    Oppure è un lupo.
    Forse è il lamento
    -sonoro e cupo-
    di uno che ponde.
    —————-

    UUUuuu

    Squoc

    squoc

    squosh

    uuuUUUuuu

    SBROOOMM

    UUUuuuuUUU

    SQUASHH

    Pfff-frroooz

    PRRRrrrooOOTT!

    CuompagnIo Cuomandante, è finita la carta igienicaff

    Ivan per piacé

    STACK!

    Lothar, cosa può essere stato, secondo te?

    Mah, sarà stato Ivan

    CuompagnIo Cuomandante, è finito il ghiaccioff nella caraffasky

    Tovàrich per favò

    STRACK!

    Sarà meglio che dia un’occhiata dabbass COMANDANTE! Comandante il locale motori è allagà

    CuompagnIo Cuomandante è finita la salsiccia piccà

    Sì, e so anche dove è finita, ma la smetta di intralciarmi e distrarmi con le sue improvvide richieste, non vede che sto gestendo una gravissima emergenza, e che ho bisogno di tutta la mia concentrazione e sangue freddo, e non posso perdere tempo con una pinzillacchera?

    CuompagnIo Cuomandante, ti assicuro che non è UNA pinzillasky, sono tante e

    STRATATAK!

    Caxxooo! Stiamo andando a fondo! Abbandonare la nave! Presto Lothar, lancia i razzi di segnalaziò

    ehm

    beh intanto usciamo di qui

    Ohhh oooh tiraa Ale ché sennò non posso uscire

    oooh ohhh spingi Lothar che sennò non puoi uscire

    ma tu guarda ‘sto Compagno Armatore proprio nel boccaporto si è andato a incastrare

    Lothar, Lothar
    blink blink
    non c’è altro da fare, bisogna tentare l’ Effetto Placebo, era rimasto un razzo, no?
    Cuompagno Cuomandante vorrei essere correttamente informatoff su questa procedurasky
    Non ti preoccupare Compagno Armatore abbiamo la situazione in pugno – LOTHAR vedi se ti sbrighi co’ ‘sto razzo

    ma veramente li avete lanciati tutti l’ altra sè

    Guarda meglio BLINK BLINK

    Ah … eh …. AH SI’! certo!

    Dove è quella maledetta ramazza
    oh eccola qua

    Compagno Armatore adesso ti metto

    ehm

    ti metto in salvo, ma tu devi essere forte, smetti di scodinzolare che ti applico il -ehm- il propulsore nel

    Cuompagnio marinaioff cosa stai armeggiando

    nell’ IpoCentro

    CUOMPAGNIO MARINAIOFF!

    ecco ora accendo
    NOOO!!! CUOMPAGNIO!!!
    stai pronto al -ehm- all’impulso
    SQUISH!

    anf anf anf Spaziba Cuompagni di disavventuraff, il vostro escamotage mi ha permessoff di dar fondosky alle mie energie interiori

    e quante ce ne avevi, eh, Compagno Armatore? Prima il mare era tutto blu …

    Miei salvatori lasciate che vi abbracc

    Presto Compagno Armatore, non c’è tempo per le smancerie
    lànciati sulla

    beh, làsciati rotolare nella zattera

    SPANF

    ecco bravo, ciao neh, dasvidagnia

    Liked by 1 person

  2. al solito letteratura sopraffina.. Io che c’ero preferisco la versione romanzata e caricata qui prodotta.

    Like

  3. Grazie per la breve nota tecnica. Naviga in questo luogo ogni volta che vuoi.

    Nota: mi sono permesso di aggiungere un po’ di spazio tra le energie interiori e il mare che prima era tutto blu.

    Like

  4. Intanto a bordo del Caccia Torpediniere …

    Signor Comandante!
    Dica, Marconista
    Dispaccio urgentissimo cifrato
    Ufficiale Crittografo!
    Comandi!
    Decritti!
    Signorsì!
    frush frush frush
    Attacco pirata coord tale e tale. Iniziate missione “Search and Destroy”
    “Search, and …?”
    Destroy, Signor Comandante
    Sicuro che non è “and Rescue”??
    Qui c’è scritto Destroy

    Bene. Primo Ufficiale!
    Sì Comandante!
    Forza, un bel cazzotto sul pulsantone rosso del Posto di Combattimento!
    Stonf
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Direttore
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Comandante
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Tutta forza avanti, pronti alle manovre
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Come dice scusi
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Primo Ufficiale!
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Comandi!
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Tàciti l’allarme
    GRUU-GRUU-GRUU-GRUU
    Come dice scusi?

    TLA-TLACK
    BAM! BAM! BAM!

    Ohhh! Allora, si diceva, Direttore, tutta avanti e pronti alle manovre
    Tutta avanti, pronti!
    Bene. Primo Ufficiale che fa ancora qua? Non lo sa che al Posto di Combattimento lei si deve portare nella timoniera, onde se disgraziatamente una cannonata o altro accidente mi porta via, la nave non resti senza comando? Via, sgambare
    trot trot trò
    Primo!
    stomp
    Ha lasciato la porta stagna libera

    Per mille bombarde! Lo sa che le porte stagne possono stare solo aperte-e-bloccate oppure chiuse-e-bloccate? Ma cosa crede lei che io in momenti come questo abbia tempo e voglia di spiegare queste semplicissime e intuitive nozioni che se per esempio infiliamo in un’ onda -SPLASH- la nave rolla e beccheggia e se c’è una porta libera questa sbatte e se non c’è nessuno fa STLACK ma se c’è uno che ci sosta sulla soglia come lei in questo momento fa SCIACK
    Dài Comandante il mare è calmSPLASHSCIACK

    Oh, Primo Ufficiale, si è fatto pallido! Sarà meglio che prima di recarsi in timoniera passi dall’infermeria a farsi amputare codesta mano, meno male che non c’era in mezzo con la testa altrimenti si deformava tutta la porta.

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s